Serengueti National Park, Tanzania

L'immensa savana del Serengeti è capace di incantare: oltre 14 mila km quadrati di pianura stretti, per modo di dire, tra il Kenya e il lago Vittoria, offrono uno spettacolo mozzafiato. Per esplorare l'enorme parco, si possono organizzare dei safari di molti giorni, normalmente di una settimana.
Nel linguaggio locale, Serengeti significa "pianura infinita". In effetti, il colpo d'occhio è di una distesa d'erba senza fine, se si è fortunati color smeraldo, mentre se le piogge non sono state abbondanti, d'un giallo oro. Solo alcuni rilievi granitici denominati kopje o monadnock, interrompono l'orizzonte piatto. Uno di essi, nella zona dei Moru Kopjes, ha ispirato il capolavoro Disney Il Re Leone.
Per iniziare il proprio safari, si sceglie normalmente l'insediamento di Seronera: qui si può pernottare in hotel, oppure dormire in tenda, mangiare sotto il nerissimo cielo stellato d'Africa e partire all'alba del primo giorno alla scoperta della fauna della savana. Partire all'alba è fondamentale, perché si tenta di sfruttare le ore meno calde della giornata, quando gli animali sono ancora più attivi, prima di lasciarsi prendere dalla sonnolenza tipica delle ore più calde. Si potranno avvistare leoni, ippopotami, giraffe, zebre, se si è fortunati leopardi, ghepardi e iene. I safari in Tanzania sono una delle soluzioni più adatte per immergervi nella natura di questo luogo.