Gran Paradiso National Park – Italia

Il Parco Nazionale del Paradiso non potrebbe avere un nome più appropriato.
In Valle d’Aosta nel mese di luglio, io, la mia compagna abbiamo trascorso cinque giorni indimenticabili, a stretto contatto con la natura, mangiando ottimo cibo, e approfittando di rigeneranti bagni termali. In questo mese si svolge anche il festival internazionale di musica, arte e cultura celtica. Il sole ci ha baciato a ogni risveglio mattutino. Dopo la colazione, fatta rigorosamente all’aperto, siamo andati in escursione. Con un po’ di pazienza e di fortuna, durante la passeggiata, si possono vedere camosci, marmotte e qualche lupo.

Fiori, piante, rocce, ruscelli, piccole cascate e bianchissime nuvole in un limpido cielo azzurro, sono i suoni e i colori del Parco. Non abbiamo mai smesso di scattare foto.
Dopo la passeggiata, decidiamo di fare un giro in un paesino vicino a Cogne (di origine romana, del periodo conserva scritte, porte e l’anfiteatro).
Da non perdere il caffè alla valdostana: una ciotolina di legno intagliato, con un foro centrale e sei bocchette, nella quale è versato il caffè, l’alcool, zucchero e la scorza di limone. Una fiamma brucia alcool e caramella lo zucchero posto sul bordo del foro centrale.
Non potete non andare in paradiso!